Casa dolce casa

Leggi

Si avvicinava la Pasqua dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme.
Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete.
Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori del tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!».
I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: «Lo zelo per la tua casa mi divorerà».
Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: «Quale segno ci mostri per fare queste cose?». Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere».
Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». Ma egli parlava del tempio del suo corpo.
Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da Gesù.

(Gv 2,13-22 – Dedicazione della Basilica Lateranense – Festa)

Medita

La festa di oggi ci porta con il cuore a Roma. La Basilica Laternanense di cui oggi si celebra la dedicazione è la cattedrale di Roma (che non è dunque la Basilica di S. Pietro, come molti pensano!), all’interno della quale vi è la cattedra, appunto, del Papa. E tutte le nostre diocesi sono legate a questa cattedra proprio per la cattolicità della Chiesa. La nostra fede è cattolica, cioè universale, e il Papa presiede nella carità e nella comunione tutte le Chiese sparse per il mondo.

Ma attenzione, la Chiesa cattolica non coincide con un edificio, con una Basilica. La Chiesa è anzitutto il “tempio vivo” di cui parla Gesù nel Vangelo di oggi. Questo tempio vivo è il suo corpo, cioè fatto da tutti noi battezzati. La Chiesa infatti è chiamata anche “Corpo di Cristo”. E Gesù si prende sempre cura della sua amata Chiesa, specialmente nei momenti di difficoltà, di disorientamento. La purifica, caccia via da lei tutto ciò che è male, la rende più bella e santa.

Vivi

Oggi, nella festa della dedicazione della Basilica Lateranense…

…prega per il Papa e per le sue intenzioni.
Condividi questo articolo nei tuoi social

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: