cuore

Vedere il cuore sacro

Leggi

Era il giorno della Parascève e i Giudei, perché i corpi non rimanessero sulla croce durante il sabato – era infatti un giorno solenne quel sabato –, chiesero a Pilato che fossero spezzate loro le gambe e fossero portati via.
Vennero dunque i soldati e spezzarono le gambe all’uno e all’altro che erano stati crocifissi insieme con lui. Venuti però da Gesù, vedendo che era già morto, non gli spezzarono le gambe, ma uno dei soldati con una lancia gli colpì il fianco, e subito ne uscì sangue e acqua.
Chi ha visto ne dà testimonianza e la sua testimonianza è vera; egli sa che dice il vero, perché anche voi crediate. Questo infatti avvenne perché si compisse la Scrittura: «Non gli sarà spezzato alcun osso». E un altro passo della Scrittura dice ancora: «Volgeranno lo sguardo a colui che hanno trafitto».

(Gv 19,31-37 – Sacratissimo Cuore di Gesù – Solennità)

Medita

È singolare che sulla collina del Golgota, dove si è consumato il dramma di Dio e dell’uomo, cuore di tutta la Storia, si assiste allo spezzare delle gambe dei due delinquenti crocifissi che ancora agonizzanti fiancheggiano il corpo appeso di Cristo.

Lo spezzare delle gambe accelera la morte dei crocifissi, perché non potendo più avere un punto d’appoggio sui piedi, la loro gabbia toracica si ritrova compressa e così i condannati morivano di soffocamento. Per Gesù non è stato necessario. Cristo è morto perché il suo cuore si è spaccato.

Gli uomini spezzano le gambe, cioè accelerano le morti. Dio invece offre il suo cuore spezzato e dona la vita. La solennità di oggi ci porta al cuore di Cristo, unico luogo nel quale possiamo vivere la relazione di figli amati incondizionatamente. Il cuore di Cristo è l’unico posto nel quale trovare ogni bene, ogni grazia, ogni benedizione. Tutta la sorgente della vita divina per noi uomini scaturisce dal suo cuore spezzato.

Vivi

Il Figlio è il cuore che batte nel seno Padre. E il Padre ha voluto “strappare” dal suo petto questo “Cuore sacro” per donarlo a noi uomini. È una misura infinita d’amore.

Oggi ritagliati un momento speciale. Invoca lo Spirito Santo per contemplare questo mistero d’amore crocifisso.

Vuoi ricevere nella tua mail il commento al vangelo quotidiano?

Condividi questo articolo nei tuoi social

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: