yellow flowers

I 7 doni dello Spirito Santo: la Scienza

Talvolta, quando si parla dei doni dello Spirito Santo si ha la tentazione di passare oltre perché si pensa che, in un mondo provocatorio e difficile come il nostro, focalizzare l’attenzione su un dono di chi pensiamo di aver poco bisogno, perché poco pratico nella nostra quotidianità, vorrebbe dire perdere del tempo. In realtà, i doni dello Spirito Santo sono più utili di quanto noi pensiamo e più attuali di quanto noi crediamo.

Cerchiamo di capire meglio…

Faccio un esempio: conosciamo tutti cosa siano le fake news ed il danno morale e personale che queste false notizie possono provocare: penso che un po’ tutti siamo venuti a conoscenza della falsa notizia che è circolata, diversi mesi fa, circa l’imminente separazione del campione di calcio, Francesco Totti, da sua moglie, la conduttrice televisiva, Ilary Blasi. Tale notizia, falsa e volutamente cattiva, ha richiesto un intervento diretto di Totti per sconfessare quanto era stato detto sul conto della sua famiglia.

Questa falsa notizia, certamente, ha creato disagio e sofferenza in loro e nello stesso momento dissapore e disorientamento nei fan di Francesco ed Ilary, così come, invece, avrà creato un sadico godimento in coloro che hanno prodotto questa falsa notizia.

Parlando di fake news ci rendiamo conto che parliamo, allora, di informazione sbagliata e da questa ne deriva una conoscenza errata circa quel determinato argomento o la vita di determinate persone.

Dunque esistono fake news anche su Dio e sul cristianesimo?

Le fake news, purtroppo, colpiscono anche la vita del credente nel momento in cui si diffondono false notizie inerenti Dio, la Chiesa e la vita del cristiano. A questo punto ritengo che il dono della Scienza si inserisca in questa dimensione pratica della nostra vita: se le fake news desiderano produrre in noi disorientamento ed ignoranza, nel senso di non conoscenza, il dono della Scienza, come dono che proviene dall’Alto, produce, invece, in noi quel desiderio di conoscenza profonda del progetto di Dio e, nello stesso momento,

ci è dato di conoscere il vero valore delle creature nel loro rapporto con il Creatore

San Giovanni Paolo II, Regina Coeli, Domenica 23 aprile 1989.

Oggi siamo tutti chiamati a conoscere la verità di ciò che ci sta attorno ed il dono della Scienza permette di stimolare in noi proprio questa ricerca della verità, soprattutto in riferimento alla natura dell’uomo ed al dono del creato.

Caratteristiche del dono della Scienza

Il dono della Scienza aiuta l’uomo a valutare correttamente la realtà creata come diramazione dell’Amore di Dio e quindi in essenziale dipendenza dal suo Creatore. In altre parole, il dono della Scienza aiuta l’umanità ad avere uno sguardo “teologico” per non cadere nella tentazione di mettere tutto sullo stesso piano e non saper più scorgere l’impronta di Dio nella vita delle persone e della realtà circostante.

Sotto questo punto di vista, il dono della Scienza aiuta l’uomo a non considerarsi “dominatore assoluto” delle cose e delle persone: pensiamo al male che si è fatto nei confronti del creato e delle persone quando queste si considerano di assoluta proprietà di qualcuno.

Il dono della Scienza, vissuto correttamente, aiuterebbe l’umanità a non cadere in quelle forme di sfruttamento delle cose o di atteggiamenti “stalkerizzanti” nei confronti delle persone, perché rappresenterebbe la spinta interiore per considerare le cose e le persone come dono di Dio che a Lui devono essere restituite in quella forma originale e bella con le quali li ha donati a noi.     

Autore: don Maurizio Di Maria

Condividi questo articolo nei tuoi social

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: