Ciò che permette il cambiamento è l’Amore

Leggi

In quel tempo, mentre andava via, Gesù vide un uomo, chiamato Matteo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì. Mentre sedeva a tavola nella casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e se ne stavano a tavola con Gesù e con i suoi discepoli. Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Come mai il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Udito questo, disse: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate a imparare che cosa vuol dire: “Misericordia io voglio e non sacrifici”. Io non sono venuto infatti a chiamare i giusti, ma i peccatori».

(Mt 9,9-13 – San Matteo Apostolo ed Evangelista – Festa – Anno C)

Medita

Questo brano del Vangelo emoziona sempre. È una scena che, non solo è bella da immaginare, ma anche da vivere. Sì, perché è ciò che succede ogni giorno nella nostra vita. In un giorno qualunque della vita di Matteo, un giorno ordinario uguale agli altri, accade qualcosa di straordinario che gli cambia la vita per sempre. Matteo viene incontrato dall’Amore, lui che riceveva solo odio ed insulti da coloro ai quali riscattava le tasse. Chissà quanto calore avrà sentito dentro di sé, chissà che emozioni forti. Il suo cuore avrà iniziato a battere come non mai, si sarà sentito vivo, pieno, amato. È questo ciò che serve al nostro cuore per riuscire a cambiare, trovare qualcuno che ci ami veramente, trovare qualcuno che non ci guarda per quello che abbiamo combinato ma per quello che siamo. Perché anche dentro l’uomo o la donna più cattiva c’è del buono, in quanto, ognuno di noi, è stato creato ad immagine e somiglianza di Dio.

Vivi

Anche tu hai bisogno di scoprirti e sentirti amata/o

non pensare che Dio ti ami quando va tutto bene. Dio ti ama sempre soprattutto quando vivi le tue difficoltà e le tue cadute, affidati a Lui e sii gioiosa/o perché Lui ti ama di un amore eterno.

Vuoi ricevere nella tua mail il commento al vangelo quotidiano?

Condividi questo articolo nei tuoi social

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: