gold and black crucifix

L’amore è esigente o non è amore

Leggi

In quel tempo, Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risorgere il terzo giorno.
Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo dicendo: «Dio non voglia, Signore; questo non ti accadrà mai». Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: «Va’ dietro a me, Satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!».
Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà.
Infatti quale vantaggio avrà un uomo se guadagnerà il mondo intero, ma perderà la propria vita? O che cosa un uomo potrà dare in cambio della propria vita?
Perché il Figlio dell’uomo sta per venire nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo le sue azioni».

(Mt 16,21-27 – XXII Domenica del Tempo Ordinario, anno A)

Medita

È davvero incredibile che nel giro di pochissimi minuti il primo papa della Chiesa sia stato richiamato come satana da Gesù. Da Papa a satana. Cosa è successo per sprofondare così nell’abisso? C’è stato l’annuncio della croce. Gesù presenta ai suoi l’esigenza della croce.

Dinanzi a questo segno subentra la tentazione di fuggire. Invece Gesù invita a seguirlo coltivando due atteggiamenti: quello del rinnegamento di sè e quello della pazienza nel prendere su di sè la croce. Il rinnegare sè stessi è convertirsi. Cambiare mentalità. Invece cos’è la croce? È ciò che ci costringe ad uscire fuori da nol nostro egoismo, dal nostro autocentramento. La croce ci decentra verso l’altro.

In altre parole solo nell’amore cristiano riusciamo a rinnegarci per portare pazientemente i pesi dell’altro. Solo l’amore cristiano può essere la forza che ci sostiene in questo cammino difficile ma pieno di senso.

Vivi

Non perdere la tua vita cercando di salvare te stesso…

Ama in tutto ciò che fai. Dalle piccole cose, alle più grandi! Non significa fare tante cose, ma in quelle che facciamo ci mettiamo più amore.

Vuoi ricevere nella tua mail il commento al vangelo quotidiano?

Condividi questo articolo nei tuoi social

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: